Copertura assicurativa per i partner non sposati che vivono insieme

In generale, le coppie non sposate possono acquistare la maggior parte dei tipi di assicurazione a prezzi competitivi, che di solito è facile da fare, soprattutto se si co-proprietà. Essere sicuri di guardarsi intorno perché i prezzi possono variare notevolmente.

Questo articolo non ti aiuterà a decidere se hai bisogno di un particolare tipo di assicurazione, ma ti aiuterà a risolvere alcuni dei problemi coinvolti quando acquisti un’assicurazione con un partner.

Assicurazione sulla vita

L’assicurazione sulla vita è un argomento che molte coppie sposate discutono durante la loro relazione. Ma non c’è bisogno di essere sposati per approfittare della protezione di assicurazione sulla vita. Se tu e il tuo partner non siete sposati, ma avete beni insieme (come una casa), o avete figli, uno di voi può pagare una polizza assicurativa ed elencare il vostro partner come beneficiario.

Assicurazione sulla vita può anche essere sulla vostra mente se non sei sposato, ma vuole proteggere il vostro partner se si muore. Molte persone ottenere l’assicurazione sulla vita come un beneficio di occupazione o acquistare la loro polizza di assicurazione attraverso una società privata. In entrambi i casi, è possibile nominare il vostro partner come beneficiario.

Homeowners’ Insurance

A meno che non hai pagato in contanti per la vostra casa, la maggior parte dei creditori ipotecari richiedono proprietari di abitazione per l’acquisto di proprietari di abitazione (o pericolo) assicurazione. L’assicurazione dei proprietari di abitazione copre la perdita di una casa dopo un incendio, un’inondazione o altri atti di distruzione. Era difficile per le coppie non sposate acquistare insieme l’assicurazione dei proprietari di abitazione, ma questo non è più vero. Molte aziende ora scrivono politiche per le coppie non sposate alle stesse tariffe offerte alle coppie sposate.

Tuttavia, se sei l’unico proprietario della casa, la compagnia assicurativa potrebbe non coprire automaticamente gli effetti personali del tuo partner sulla polizza. Se il vostro partner ha preziosi beni personali, verificare con la compagnia di assicurazione i proprietari di abitazione per vedere se richiede entrambi i membri della famiglia di essere sul rogito. Altrimenti, il tuo partner dovrebbe acquistare una polizza assicurativa separata degli affittuari.

Assicurazione affittuari

Assicurazione affittuari protegge gli inquilini contro la perdita dei loro beni personali a causa di furto o qualche atto di distruzione. Come i proprietari di abitazione di assicurazione, assicurazione affittuari è facile per una coppia non sposata per ottenere insieme.

Le compagnie di assicurazione assicurano la proprietà, non i proprietari della proprietà. E le tariffe sono legate all’età e alla sicurezza del tuo edificio, al quartiere in cui vivi e al modo in cui il tuo padrone di casa mantiene l’edificio. Guardarsi intorno. Si dovrebbe essere in grado di trovare una politica che copre entrambi, anche se alcune aziende possono provare a pagare di più o richiedono che ogni acquistare la propria politica.

Assicurazione auto

L’acquisto di assicurazione auto può essere un problema per le coppie non sposate, ma non nella misura in cui era una volta. Se ognuno possiede una macchina, si dovrebbe avere problemi a ottenere l’assicurazione separata. Per le coppie non sposate che possiedono congiuntamente un veicolo, ottenere una polizza sarà più conveniente che ottenere due (uno per ogni partner). Ma potrebbe essere necessario guardarsi intorno per trovare un agente e società che vi permetterà di fare questo.

Se possiedi congiuntamente due o più auto, è spesso più economico ottenere una polizza che copra tutte le tue auto. La maggior parte delle compagnie di assicurazione consentono alle coppie non sposate di combinare la copertura—e quindi ottenere sconti e altri benefici preziosi. Ma ancora una volta, non tutti gli agenti di assicurazione o aziende offriranno questi benefici a una coppia non sposata. Se avete bisogno di una ripartizione dei costi e dei benefici della combinazione di politiche o tenerli separati, parlare con il vostro agente di assicurazione.

Se tutto il resto fallisce, prendere in considerazione il trasferimento di proprietà di entrambe le auto a una persona (chiamare il dipartimento di veicoli a motore e chiedere come è possibile modificare la scheda titolo) e l’elenco dell’altra persona come un driver secondario. Il trasferimento di proprietà può essere disordinato, soprattutto se voi e il vostro partner rottura in futuro.

Partnership nazionali e assicurazione sanitaria

Alcune città, stati e datori di lavoro privati offrono vantaggi per i partner nazionali ai loro dipendenti. E prima che il matrimonio omosessuale diventasse legale, diversi stati avevano approvato leggi che creavano partnership nazionali e / o unioni civili che permettevano alle coppie dello stesso sesso di registrare le loro unioni al fine di ottenere gli stessi o simili benefici matrimoniali statali di cui godevano le coppie sposate. Dal momento che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha legalizzato il matrimonio omosessuale in tutto il paese, molti stati hanno eliminato le unioni civili e le partnership nazionali. Tuttavia, una manciata di stati continuano a consentire loro.

Se sei in uno stato di partnership nazionale, potresti essere in grado di ottenere un’assicurazione per il tuo partner. La maggior parte delle più grandi società del paese offre vantaggi per i partner nazionali. È possibile trovare un elenco di aziende Fortune 500 che forniscono vantaggi per i partner nazionali, nonché altre informazioni sui benefici, sul sito Web della Campagna per i diritti umani. Puoi anche contattare il tuo direttore delle risorse umane per vedere se il tuo datore di lavoro offre un’assicurazione sanitaria ai partner nazionali.

Anche se il datore di lavoro fornisce benefici per la salute del partner domestico, la legge federale non riconosce i partner domestici come coniugi ai fini fiscali. Legge fiscale tratta qualsiasi premio si paga per coprire il vostro partner domestico per essere reddito imponibile, non una detrazione al lordo delle imposte dal reddito come è quando il dipendente copre un coniuge.

Inoltre, essere consapevoli del fatto che il COBRA federale (Consolidated Omnibus Budget Reconciliation Act) le regole di assicurazione sanitaria non si applicano al vostro partner se si perde o lasciare il lavoro. Sotto COBRA, il datore di lavoro deve consentire di continuare la copertura assicurativa sanitaria per un certo periodo di tempo, fino a quando si paga i premi. La legge non dà diritto al vostro partner di continuare benefici partner domestico, come sarebbe il caso se tu fossi sposato.

Se il tuo datore di lavoro non fornisce benefici per la salute del partner domestico e il tuo partner non ottiene benefici attraverso un lavoro (o non funziona), vedi se il tuo datore di lavoro accetterà di coprire il tuo partner sul suo piano sanitario se paghi i premi. I piani di gruppo disponibili attraverso l’occupazione sono di solito meno costosi e spesso forniscono una copertura migliore rispetto ai piani individuali.

Assicurazione di compensazione dei lavoratori

In alcuni stati, il dipendente di un lavoratore ucciso sul posto di lavoro può ottenere prestazioni di morte dal programma di assicurazione di compensazione dei lavoratori statali. Poiché le definizioni di “dipendenti” sono ampie, i tribunali hanno permesso ai partner non sposati di recuperare questi benefici in diversi casi. Ad esempio, un tribunale del Maryland ha assegnato i benefici di compensazione dei lavoratori a una donna che ha vissuto con il lavoratore deceduto per molti anni—rinunciando al suo lavoro per prendersi cura della casa e allevare i figli mentre il defunto forniva supporto finanziario. (Kendall contro Housing Auth., 76 A. 2d 767 (Md. CT. Spec. App. 1950).)

In California, un tribunale ha concesso benefici a una donna che viveva con il lavoratore deceduto perché era un membro “in buona fede” della sua famiglia, anche se era sposata con qualcun altro. (State v. Workers’ Compensation Appeals Bd, 94 Cal. App. 3d 72 (Ct. App. 1979).) E in Oregon, lo statuto di compensazione dei lavoratori afferma che i conviventi non sposati hanno diritto a un risarcimento finché la coppia ha avuto figli insieme e ha vissuto insieme per più di un anno prima che il lavoratore fosse ferito. (O. Reverendo subito. § 656.226.)

Tuttavia, non tutti i tribunali sono stati così generosi. In South Carolina, un tribunale ha negato i benefici di compensazione dei lavoratori a una donna che vive con e dipendente da un lavoratore deceduto perché era sposata con un altro uomo. (Palm v. General Painting Co., 370 S. E. 2d 463 (S. C. Ct. App. 1988).) E in Nevada, un tribunale ha negato i benefici di morte al convivente non sposato di un lavoratore deceduto, anche se il convivente era stato precedentemente sposato con il lavoratore deceduto perché non aveva più una “relazione legalmente riconoscibile” con lui. (Banegas contro Stato dell’Indo. Ins. Sistema, 19 P. 3d 245 (2001).)

Assicurazione contro la disoccupazione

In molti stati, un dipendente può ottenere prestazioni di assicurazione contro la disoccupazione per smettere di un lavoro per “buona causa.”Spesso, il consiglio di disoccupazione prenderà in considerazione la decisione di un coniuge di lasciare il lavoro al fine di accompagnare l’altro coniuge in una nuova casa per essere una “buona causa.”In diversi casi, questo beneficio è stato esteso anche ai partner non sposati. Ad esempio, la Corte Suprema del Massachusetts ha stabilito che una donna che ha lasciato il suo lavoro per rimanere con il suo convivente di 13 anni che stava trasferendo la sua attività aveva validi motivi per smettere e aveva diritto alle prestazioni di assicurazione contro la disoccupazione. (Reep v. Commissioner of Dep’t of Employment& Training, 593 N. E. 2d 1297 (Mass. 1992).)

La Corte Suprema della California ha anche concesso sussidi di disoccupazione a una donna non sposata che ha lasciato il suo lavoro per seguire il suo partner in un altro stato. (MacGregor v. Disoccupazione Ins. Ricorsi Bd., 37 Cal. 3d 205 (1984).) Tuttavia, nella fattispecie, la corte ha basato la sua decisione principalmente sul fatto che la coppia non sposata aveva avuto un figlio insieme. Non è chiaro se la Corte Suprema della California avrebbe governato allo stesso modo se una coppia non sposata non ha avuto figli insieme.

Se avete domande specifiche, contattare un avvocato di diritto di famiglia nella vostra zona per un consiglio.

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.