Integrated Pest Management

David Trinklein
Università di Missouri
(573) 882-9631
[email protected]

data di pubblicazione: 1 novembre 2011

Il mese di novembre porta con sé Ringraziamento e di ricordi del (solito) frenetica preparazione del tradizionale cena del Ringraziamento. L’aroma del sedano che viene tagliato a dadini è uno di quei ricordi per la maggior parte delle persone. Anche se tacchino, torta di zucca, patate dolci candite e salsa di mirtilli potrebbe dominare il pasto del Ringraziamento, semplicemente non è completa senza sedano per aggiungere sapore al condimento o crunch per un’insalata.

A differenza del tacchino, della zucca, della patata dolce e del mirtillo, il sedano non è originario delle Americhe e non era presente alla prima festa del Ringraziamento. Infatti, non è stato fino all’inizio del 1800 che il sedano ha trovato la sua strada nei giardini americani. Oggi, tuttavia, si classifica come uno dei nostri ortaggi più popolari e viene utilizzato in molti modi durante tutto l’anno.

Sedano (Apium graveolens var. dulce) è un membro della famiglia Umbelliferae o prezzemolo. Altre verdure familiari in questa famiglia includono carota, prezzemolo e pastinaca. Il nome comune del sedano deriva dalla parola francese celeri e dall’italiano seleri. Entrambi derivavano dalla parola greca selinon, che significa prezzemolo. Infatti, nell’Odissea di Omero si fa riferimento a Selinon.

Si ritiene che il genitore del nostro sedano moderno abbia avuto origine nella regione mediterranea dell’Europa ed è stato utilizzato dalle prime civiltà per le proprietà medicinali che pensavano contenesse. Libri medievali sui rimedi erboristici suggerivano di usare il sedano per controllare l’isteria, calmare i nervi e promuovere un sonno ristoratore. Anche se le presunte proprietà medicinali del sedano sono state smentite, è ancora considerato un “alimento salutare” (di sorta) a causa del suo basso valore calorico e del suo significativo contenuto di fibre.

Il sedano fu probabilmente usato per la prima volta come alimento dai francesi intorno al 1623. Per circa il secolo successivo il suo uso fu limitato all’aroma a causa della pungenza dei primi tipi. La fine del 17 ° e l’inizio del 18 ° secolo ha visto miglioramenti dei tipi selvatici di sedano rendendo i suoi gambi (piccioli) meglio per l’uso in insalate. I giardinieri hanno anche scoperto che il sedano in crescita durante le parti più fredde dell’anno tendeva a ridurre la sua pungenza.

Entro la metà del 18 ° secolo il sedano conservato nelle cantine era goduto dalle persone più benestanti del nord Europa durante l’inverno. Il suo uso come alimento si diffuse rapidamente dopo quel tempo. Molto probabilmente fu introdotto in America dai coloni e, nel 1806, furono elencate quattro varietà coltivate. Negli Stati Uniti oggi, la varietà ‘Pascal’ domina la produzione commerciale.

Il sedano è una pianta biennale. Ciò significa che produce una crescita rigogliosa e frondosa il primo anno, va in letargo durante l’inverno e fiori e semi di orsi il secondo anno. Come coltura vegetale, viene coltivata solo per il primo anno fino a quando le piante sono abbastanza grandi da raccogliere. Nel Missouri, il sedano viene piantato all’inizio della primavera non appena il terreno è praticabile. Poiché il sedano è suscettibile di danni da gelate tardive primaverili, possono essere necessari tappi caldi o coperture galleggianti per proteggerlo. Le piante dovrebbero essere distanziati sette pollici all’interno di righe che sono 24 pollici a parte. Le piante iniziate possono essere acquistate presso i punti vendita o i giardinieri possono coltivare i propri trapianti da semi piantati all’interno o in telai freddi.

Il sedano cresce meglio dove le temperature sono fresche e i terreni sono profondi e fertili. A meno che il suolo non abbia un contenuto intrinsecamente elevato di materia organica (un evento raro nel Missouri), l’aggiunta di circa tre o quattro bushel di compost o letame ben decomposto per ogni 100 piedi quadrati di area del giardino è raccomandata per la produzione di sedano. La materia organica dovrebbe essere incorporata completamente nel terreno ad una profondità di circa otto pollici.

Anche il sedano ha bisogno di molta umidità. Questo è particolarmente vero quando viene coltivato in zone più calde come il Missouri. L’approvvigionamento di umidità deve essere costante, anche se il drenaggio del suolo deve essere buono allo stesso tempo. La capacità di irrigare il sedano durante il periodo di stress da siccità è molto importante, anche quando lo stress dura solo pochi giorni.

Come con altre verdure, il sedano richiede un’alimentazione adeguata. Quando si prepara il terreno per piantare il sedano, è necessario incorporare un fertilizzante da giardino di uso generale. Due o tre libbre di 12-12-12 per 100 piedi quadrati di giardino dovrebbe essere sufficiente. Per favorire una crescita vigorosa è necessaria anche una medicazione laterale aggiuntiva con azoto più volte durante la stagione di crescita.

Gli insetti nocivi del sedano includono afidi, vermi dell’esercito, coleotteri delle pulci, tramogge di foglie e loopers di cavolo. Le malattie comuni includono marciume radicale, marciume rosa, peronospora precoce e tardiva, peronospora batterica, gialli astri e gialli fusarium, insieme a diverse malattie virali vectored da tramogge di foglie. Il buon drenaggio del suolo con il controllo rigoroso del saltatore della foglia e di risanamento contribuisce notevolmente ad impedire le malattie accadere.

Le nuove varietà di sedano sono abbastanza dritte nella loro abitudine di crescita e un’altra procedura nella produzione di sedano è nota come scottatura. Quest’ultimo aiuta a ridurre il colore verde (clorofilla) negli steli che si traduce in una qualità superiore. Blanching può essere realizzato semplicemente legando le cime degli steli insieme o coprendo le piante con un cilindro formato da diversi fogli di giornale. Eppure un terzo metodo prevede l’immissione di tavole supportate da pali su entrambi i lati della fila, che copre i gambi. Con qualsiasi metodo, lo sbiancamento richiede solitamente da 10 a 14 giorni.

Il sedano è considerato pronto per il raccolto quando i suoi gambi sono almeno sei pollici di lunghezza tra la linea del suolo e il primo nodo. Dato il suo alto contenuto di acqua, deve essere refrigerato immediatamente dopo la raccolta e mantenuto ad un’umidità relativa del 95%. I sacchetti di plastica possono aiutare ad accogliere quest’ultimo.

Poiché il sedano contiene solo 18 calorie per porzione di 110 grammi (3.9 once), è stato a lungo considerato un ” alimento dietetico “il cui consumo conferisce una sensazione di” pienezza ” senza ingerire un numero significativo di calorie. Anche se questo può essere vero, non dà sedano il credito che merita come fonte di nutrienti essenziali. Gli stessi 110 grammi possono fornire fino al 44% del fabbisogno giornaliero minimo dell’adulto medio di vitamina K, nonché il 10% della vitamina A e il 6% del fabbisogno di vitamina C. Il sedano serve anche come una buona fonte di riboflavina, vitamina B6, acido pantotenico, calcio, magnesio e fosforo.

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.