Quali sono le cause del dolore implantare dentale anni dopo?

Gli impianti dentali sono una soluzione duratura per i denti danneggiati o mancanti. Tuttavia, alcuni pazienti sperimentano dolore implantare dentale anni dopo averli montati. Questo dolore può indicare il fallimento dell’impianto o una delle molte altre complicazioni.

Se si verifica qualsiasi tipo di dolore o disagio nel sito dell’impianto, è meglio contattare immediatamente il proprio dentista. Un impianto dentale in mancanza è qualcosa che si dovrebbe trattare il più presto possibile in quanto può danneggiare la mascella e anche provocare un innesto osseo essere richiesto.

Segni di problemi all’impianto dentale

Complicazioni e guasti all’impianto possono verificarsi poco dopo la procedura se l’impianto non prende o se compare un’infezione. Tuttavia, alcuni problemi possono apparire mesi o addirittura anni dopo la procedura. Circa cinque-dieci per cento degli impianti dentali finiscono per fallire, e problemi non sempre sorgono subito.

Ecco alcuni segni comuni di problemi di impianto dentale:

  • Stai vivendo dolore o disagio intorno al sito dell’impianto.
  • Le gengive sono doloranti e dolorose.
  • Stai vedendo segni di infiammazione o gengive sfuggenti.
  • L’impianto si sente sciolto.
  • Masticare è difficile o doloroso.
  • Ci sono cambiamenti nell’aspetto dell’impianto, dei denti circostanti o dei tessuti gengivali.

Perché gli impianti dentali potrebbero causare dolore?

Si può sperimentare il dolore implantare anni dopo per diversi motivi. Se il chirurgo orale installa un impianto troppo vicino a un nervo, potrebbe danneggiare il nervo e i tessuti circostanti nel tempo. Potrebbe avvertire dolore, intorpidimento e formicolio intorno al sito dell’impianto o in altre parti della bocca e del viso.

Non è comune, ma il tuo corpo può rifiutare un impianto anni dopo. Si verificherebbero sintomi tipici di infezione, tra cui dolore, disagio, gonfiore e febbre.

Gli impianti dentali possono allentarsi. Questo problema potrebbe indicare la perdita ossea, ma l’impianto può anche allentarsi o sloggiare dopo un infortunio. Gli impianti possono anche rompersi a causa dell’eccessiva usura.

Se si dispone di un impianto dentale nella mascella superiore, potrebbe finire per sporgere nella cavità del seno e causare dolore e disagio.

La corrosione non è comune, ma può apparire se si dispone di vecchi impianti dentali. Detriti metallici e corrosione possono causare infiammazione e gengive sfuggenti.

La parodontite o la peri-implantite sono complicanze comuni. La placca può formarsi intorno ai denti o agli impianti e causare la crescita dei batteri. La parodontite può danneggiare i tessuti gengivali e portare a infezioni se non viene gestita in modo appropriato.

I problemi con le ossa possono causare dolore all’impianto anni dopo. Ci vogliono mesi per un impianto di fondersi con la mascella in un processo chiamato osteointegrazione. L’impianto potrebbe allentarsi se l’osso non si fonde correttamente. Inoltre, la perdita ossea può invertire il processo di osteointegrazione.

Il fumo e alcuni farmaci possono anche influenzare il processo di guarigione e causare il fallimento dell’impianto.

Come prevenire i problemi con gli impianti dentali

Adottare una buona igiene orale e programmare controlli regolari con il dentista può prevenire problemi con gli impianti dentali:

  • Spazzolare e usare il filo interdentale due volte al giorno può prevenire malattie gengivali e infezioni.
  • Se fumi, smettere dovrebbe essere una priorità. Il fumo può influenzare la struttura ossea, la circolazione e aumenta i rischi di fallimento dell’impianto.
  • Fai attenzione alle tue scelte di cibo e bevande. Potrebbe essere meglio evitare cibi duri e stare lontano da cibi e bevande eccessivamente fredde o calde se hai denti o gengive sensibili.
  • Un paradenti può prevenire lesioni e proteggere l’impianto se digrignare i denti una notte.
  • Una dieta ricca di calcio può rafforzare i denti e la mandibola e aiutare con il processo di impianto.

Quando consultare un dentista

Se si dispone di impianti dentali, è meglio consultare il proprio dentista una volta ogni sei mesi per un controllo. Il dentista ispezionerà il sito dentale per eventuali segni di infiammazione e altri problemi. È importante vedere regolarmente il tuo dentista perché cose semplici come la pulizia dei denti riducono i rischi di complicazioni e il tuo dentista potrebbe essere in grado di catturare i problemi prima che peggiorino.

Dovresti consultare immediatamente un dentista se avverti dolore, disagio o gonfiore dell’impianto. Si dovrebbe anche fissare un appuntamento se l’impianto si sente sciolto o se danneggiato o rotto l’impianto.

È importante affrontare i problemi degli impianti dentali il più rapidamente possibile. La rimozione dell’impianto è a volte la migliore linea d’azione. Se si attende, l’impianto guasto potrebbe danneggiare le ossa, tessuti gengivali, o denti adiacenti e richiedono cure dentistiche più estese in futuro.

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.