Stimolato dall’immigrazione, Nova Scotiapopolazione di quasi un milione nel 2020

SYDNEY, N. S. —

Anche con le sfide di una pandemia globale, la popolazione di Nova Scotia trascinò più vicino a un milione nel 2020, in gran parte a causa dell’immigrazione.

Nel luglio 2020, la popolazione della Nuova Scozia ha raggiunto il massimo storico di 979.351 persone. La popolazione a partire da ottobre. 1, 2020, era 979.115.

Nel 2020, la provincia ha approvato un numero record di domande per i nuovi arrivati, ponendo le basi per la crescita della popolazione e la ripresa economica per i prossimi anni. La provincia ha approvato 3.517 domande, superando la sua assegnazione di 3.292, concentrandosi sui nuovi arrivati qualificati nei servizi essenziali, come l’assistenza sanitaria e il trasporto, e quelli che già vivono in Canada. Queste persone e le loro famiglie dovrebbero arrivare nei prossimi anni quando le restrizioni di viaggio e di confine si attenuano e mentre il governo federale elabora i loro casi.

“Mentre la pandemia è stata una sfida, in particolare con il suo impatto sulla mobilità degli immigrati, l’ufficio per l’immigrazione ha continuato a elaborare le domande e concentrarsi sui servizi essenziali”, ha detto il ministro dell’immigrazione Lena Metlege Diab. “L’immigrazione svolgerà un ruolo importante nella nostra economia mentre ci riprendiamo da questa pandemia. Continueremo a lavorare con i nostri stakeholder per identificare le esigenze di manodopera nei settori chiave dei servizi essenziali e i datori di lavoro che hanno bisogno di competenze e talenti specializzati per creare crescita economica.”

A partire da ottobre. 31, 3.010 residenti permanenti erano arrivati in Nuova Scozia quest’anno, che è in calo rispetto allo scorso anno a causa della pandemia di COVID-19. Di questi, 69 per cento è venuto sotto i programmi provinciali, tra cui 1,430 dal programma candidato provinciale e 635 dal pilota immigrazione Atlantico. In 2019, 7,580 residenti permanenti sono venuti nella provincia.

Con un focus sui servizi essenziali, molti operatori sanitari sono stati attratti quest’anno, tra cui 624 assistenti di assistenza continua, 555 infermieri e 21 medici, che sono arrivati da marzo. Continuando assistenti di cura e infermieri sono i due professionisti certificati stranieri più approvati dal 2015.

Mantenere gli studenti internazionali dopo la laurea è una priorità per la provincia. Quest’anno, i laureati internazionali 1,018 che hanno scelto di vivere in Nuova Scozia dopo i loro studi sono stati approvati, un aumento significativo da 35 in 2014.

CORRELATO:

  • DON MILLS: la popolazione mondiale di picco cambierà tutto
  • LETTERA: Cape Breton University plan migliore speranza per la crescita della popolazione
  • DON MILLS: popolazione stagnante in Canada atlantico impatto vendite di case in Nuova Scozia

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.