Suggerimento: Lasciare la finitura da solo / Antiquariato Roadshow /PBS

Ci sono alcuni buoni modi per rovinare la finitura originale su una sedia antica, e Karen Keane, CEO di Skinner Inc. a Boston, li ha visti tutti. Karen ha esaminato sedie antiche che le persone hanno ridipinto, ritoccato, e slathered con lacca. Ha visto sedie antiche macchiate che i proprietari hanno oliato, o peggio ancora, levigato fino all’osso del legno.

Come possono i proprietari di mobili antichi preservare le loro finiture—e il valore dei loro oggetti d’antiquariato?

” La cosa da ricordare, “dice Karen,” è che la finitura in un pezzo di legno o aggiunge al suo valore o lo toglie.”Come possono i proprietari di mobili antichi preservare le loro finiture—e il valore dei loro oggetti d’antiquariato?

“La maggior parte dei collezionisti e dei commercianti dicono che lo lasci essere”, dice Karen.

Faded Is Fine

La ragione per lasciare vernici e macchie antiche come sono, dice, è che i collezionisti di mobili antichi vogliono che i loro pezzi rimangano il più vicino possibile a come erano originariamente, che spesso includeva una mano di vernice.

“I mobili in legno di pino del 18 ° secolo erano dipinti di blu o di rosso in un fienile”, dice Karen. “La gente pensa di dover arrivare fino al legno originale. Non sanno che in questo periodo le persone erano molto vivaci nel loro uso dei colori nella decorazione.”

Nel tempo, la vernice si ossida. Questo sfuma la vernice e gli conferisce un aspetto morbido, dice Karen. Questo aspetto “asciutto”, che è visibile in questo vasino per bambini del 19 ° secolo, è ciò che i collezionisti di mobili antichi desiderano.

Anche se la vernice si asciuga al punto che inizia a rompersi, è meglio lasciarla da sola. “Un po’ di craquelure è assolutamente accettabile e ti dà una sensazione di comfort che è originale”, dice. “Ma attenzione. Ci sono falsari che possono lavorare con il calore e possono creare un craquelure che non è originale.”Faked craquelure — pronunciato “kra-kloor”) — un termine che si riferisce alla vecchia vernice incrinata-è solitamente più uniforme sulla superficie della vernice, dice Karen, mentre la vera craquelure è meno coerente.

I proprietari di mobili antichi devono resistere a ciò che ha fatto il proprietario di questa sedia del 19 ° secolo. “Qualcuno ha … metti questa finitura laccata molto luminosa sulla parte superiore, che non è un aspetto che i collezionisti di mobili dipinti amano vedere”, afferma il dirigente Skinner.

Evita gli oli su legno

Molti pezzi antichi, tuttavia, erano originariamente macchiati piuttosto che dipinti. Nel 18 ° e l ” inizio del 19 ° secolo molti pezzi di mobili americani sono stati costruiti con legni domestici come acero o ciliegio e poi macchiato per farli apparire come mogano, che è stato importato da coste straniere, e quindi considerato più esotico e prezioso.

Oggi, alcuni proprietari commettono l’errore di oliare legni macchiati. “Il petrolio fa molto male al legno”, dice Karen. “Si impregna in grano aperto e si ossida e può trasformare il legno nero. Un buon esempio è il pavimento della mia cucina.”Karen ha usato il sapone all’olio Murphy sul suo pavimento e gli oli del prodotto hanno reso il legno nero ovunque la vernice del pavimento fosse sparita.

L’unica aggiunta al legno macchiato che Karen e conservatori non mente è cera. “La cera crea una superficie protettiva sul pezzo”, afferma il dirigente Skinner. “Quando metti un bicchiere sudato su un tavolo cerato non ottieni un anello.”La cera è anche facile da rimuovere, una caratteristica che tutti i conservatori di mobili apprezzano. Karen consiglia cere solide, come cera in pasta, cera da macellaio o anche smalto francese, perché tutte contengono cera d’api. Karen consiglia di stare lontano da cere liquide però, perché spesso hanno gli oli dannosi come ingrediente aggiuntivo.

Fissaggio di finiture danneggiate

Ma cosa si deve fare con il pezzo antico che è già stato spogliato, verniciato o oliato? Karen dice che la scelta è tua. Si potrebbe lasciare così com’è, o se si desidera un pezzo che sembra più bello, si potrebbe avere un restauratore farlo sembrare l’originale. Karen sottolinea, tuttavia, che il ripristino di un pezzo danneggiato di solito non aumenta il suo valore.

“Il mercato commerciale è pieno di pezzi compromessi”, dice Karen. “Questo è ciò che vediamo più spesso.”

Poi di nuovo, a volte può essere un sollievo per possedere un pezzo che non è nella sua condizione originale, Karen dice, perché non è necessario preoccuparsi di ciò che accade ad esso. Karen, che ha due figli adolescenti, ha un tavolo da pranzo vittoriano drop-leaf nella sua cucina che è stato spogliato della sua finitura originale. Ha comprato il tavolo per circa 4 400-circa lo stesso prezzo che potrebbe spendere per un nuovo tavolo. Occasionalmente la ceretta, ma per il resto si preoccupa poco del danno arrecato alla sua superficie.

“Non impazzisco per il top che viene picchiato”, dice. “Quindi cosa succede se abbiamo appena versato Gatorade su di esso? Lo puliremo domani.”

You might also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.